Testimonianze

Testimonianze di Fede

Franco

Mi chiamo Franco e, da poco mi sono convertito al Signore Gesù, il quale a dire la verità mi ha aiutato in diverse occasioni della mia vita, non chiedendomi mai niente in cambio e, senza che io mi accorgessi minimamente di Lui. Racconterò successivamente solo le più importanti.

Il primo aiuto l'ho ricevuto molti anni fa quando ero in mare. Ricordo che poiché mi piaceva immergermi con la maschera, stavo per essere risucchiato per via di una forte corrente che si era creata nel fondale marino e Gesù mi aiutò a risalire fino in superficie. Il secondo aiuto è stato quando tempo fa mi sono innamorato di una ragazza era (la prima ragazza) e poiché avevo paura di perderla ne ero fortemente geloso. Sentivo di dipendere unicamente da lei al punto che, non sentendola da diverse ore al cellulare, pensavo che mi stesse tradendo.

Ero così disperato che pensai di togliermi la vita buttandomi dal sesto piano del balcone di casa mia. Ma mentre stavo per scavalcare con la gamba destra la ringhiera, sentii dietro di me all'orecchio sinistro le parole dette da mio padre tempo prima e cioè, che di ragazze il mondo ne era pieno e che quindi potevo trovarne altre al termine di quella relazione. Oggi so per certo (all’epoca non ne ero consapevole) che quelle parole dettemi da mio padre e che mi tornarono in mente al momento opportuno, era in realtà Gesù che nel suo immenso amore verso di me aveva parlato al mio cuore proprio attraverso il mio padre naturale. Dopo questi brutti episodi che grazie a Dio sono sempre terminati in maniera positiva per me (anche se non capivo mai come e perché riuscivo sempre a salvarmi così miracolosamente), accadde che la sorella di mia moglie si ammalò di tumore ed io e mia moglie andavamo spesso a trovarla in ospedale.

Ricordo che ogni volta che andavamo a farle visita vedevo che sul comodino accanto al suo letto c'era una Bibbia e rimanevo stupìto in quanto noi tutti eravamo dei pagani che ascoltavano solo qualche frase del Vangelo detta qua e là dal prete cattolico la domenica mattina. Così per curiosità iniziai a leggere la Bibbia aiutandomi soprattutto all'inizio con il commentario.

E' successo poi che, in questo brutto periodo una sera, io e mia moglie che, da poco si era convertita al Signore Gesù, parlandomi di un brano della Bibbia notai ad un certo punto nei suoi occhi e nella sua voce una certa insolita autorità ma, al tempo stesso dolcezza mansuetudine.

Mi parlò per una buona mezz’ora di molti altri brani del Vecchio e del Nuovo Testamento, spaziando in più punti che mi avevano colpito e compunto il cuore. Ricordo che dopo aver finito di parlare, mi disse che non si ricordava più nulla di quello che mi aveva appena detto, affermando inoltre di non conoscere quasi nulla della Bibbia, se non pochissimi brani di essa.

Così stupìti capimmo cosa era accaduto. Era lo Spirito Santo che attraverso Tilde mi aveva parlato con l’intento di portarmi al ravvedimento. Ero rimasto così colpito che nei giorni successivi chiesi al Signore il discernimento dei miei peccati commessi in tanti anni e, pian piano li vidi tutti uno ad uno. Immediatamente chiesi perdono a Dio e nel nome di Gesù di aiutarmi a non commetterli mai più. E’ stato così che ho accettato Gesù come mio personale Signore e Salvatore!

Nello stesso tempo avevo finalmente capito che era stato Gesù Cristo a salvarmi precedentemente negli episodi che ho descritto prima e in molti altri ancora della mia vita passata, affinché diventassi anch’io una pecora del Suo gregge incamminata verso il regno di Dio.

E avevo altresì compreso che Dio Padre nel suo infinito amore verso le sue creature, noi miseri peccatori, non aveva esitato a mandare il suo unigenito Figlio a morire per noi, a darLo in sacrificio per salvarci dal peccato con la sua morte sostitutiva sulla croce, affinché chiunque creda in Lui non perisca ma abbia vita eterna.

AMEN.